Omega 3 uno dei migliori integratori alimentari

Omega 3 uno dei migliori integratori alimentariStudio sull’omega 3, uno degli integratori alimentari capace di curare la depressione. Gli Omega-3 (o PUFA n-3) sono una categoria di acidi grassi essenziali, come gli Omega 6.

Il cervello, composto per due terzi di acidi grassi, è molto goloso di Omega 3. Durante la gravidanza, il sistema nervoso del feto si sviluppa grazie agli acidi grassi della madre. Ma una volta adulto, il cervello ha ancora bisogno di questi elementi essenziali, in quanto assicurano il buon funzionamento dei neurotrasmettitori dell’energia e del buon umore.

Gli acidi grassi hanno dunque un ruolo diretto sulla nostra salute mentale. Per questo è importante prendere gli omega-3 come integratori alimentari. L’acido grasso precursore della famiglia degli Omega 3, l’acido alfa-linolenico (ALA), non può essere prodotto dal nostro organismo.

E anche se il nostro corpo riesce a trasformare l’ALA in due altri acidi grassi Omega, l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA), questa operazione è particolarmente laboriosa. Gli acidi grassi contenuti negli alimenti rappresentano dunque la fonte principale.

L’acido alfa-linolenico (ALA) è presente negli olii vegetali come l’olio di colza, l’olio di noce, l’olio di lino, l’olio di germe di grano, ma anche nelle noci e nelle arachidi, in certe leguminose (piselli, semi di sesamo) e in alcuni legumi verdi (soncino, portulaca, spinacio).

Molti pesci e frutti di mare contengono EPA e DHA, e sono proprio i pesci grassi a contenerne il tasso più alto (salmone, sardine, sgombro, aringa e anguilla). Questo potrebbe provocare un’infiammazione delle cellule nervose, all’origine della soppressione dei neurotrasmettitori chimici del buon umore.

Questa infiammazione può essere provocata da uno stato di stress, un’infezione o un’allergia, ma il responsabile principale sarebbe una carenza di acidi grassi nell’alimentazione, che si può colmare con degli integratori alimentari.

Uno studio ha dimostrato che la soppressione di Omega 3 nell’alimentazione dei ratti di laboratorio li rende nervosi, ansiosi e incapaci di apprendere nuovi esercizi. Ma altri esempi a grandezza naturale ci dimostrano che gli acidi grassi proteggono dai disturbi mentali. In Groenlandia, gli Inuit che fanno grande consumo di pesci grassi (fino a 16 g al giorno di olio di pesce) non conoscono la depressione.

Lo stesso fenomeno si osserva in Giappone o in Corea, dove i pasti consistono principalmente di pesce, che è la base della loro alimentazione. In commercio si trovano numerosi composti a base di Omega-3, molti di questi contengono Omega-3, Omega-6, precursori degli Omega-3 variamente mescolati tra di loro o con associazioni vitaminiche, tutti questi composti appartengono alla categoria degli integratori alimentari.