Addominoplastica

L’Addominoplastica è l’intervento di chirurgia plastica che si esegue per ridare tonicità all’addome in presenza di un rilassamento della pelle e di accumuli adiposi, con questa tecnica vengono così rimossi gli eccessi cutanei, le smagliature e gli accumuli di grasso.

La stessa forza di gravità nel tempo provoca il rilassamento dell’addome, questo abbinato ad una alimentazione errata e ad uno stile di vita sedentario provoca la prominenza addominale sia nell’uomo che nella donna.

Molte volte è difficile eliminare questi inestetismi anche con l’attività fisica e con il miglioramento dell’alimentazione e anzi, si deve intervenire molte volte proprio a causa di sbalzi di peso o anche per gravidanze che provocano il rilassamento della parte e un grande eccesso di pelle da rimuovere.

Per ottenere un addome armonioso e piatto si interviene quindi con l’addominoplastica e a questo si può abbinare anche la liposuzione in modo da migliorare ancora di più l’aspetto della zona da trattare.

addome maschile e addominoplastica

In concomitanza con il rilassamento cutaneo, spesso si accompagna anche l’indebolimento della parete addominale (rilassamento muscolo-cutaneo), in quanto i muscoli si allontanano tra loro; durante l’intervento si riposizionano anche le fasce muscolari per il rassodamento dell’addome. Il risultato sarà un addome più piatto ed una migliorata tonicità della parete muscolare.

Come ci si prepara all’intervento di addominoplastica

Prima di sottoporsi all’intervento di addominoplastica è bene iniziare a seguire una dieta e iniziare a praticare attività fisica regolarmente, per un periodo di almeno tre mesi, ed è altrettanto necessario smettere di fumare e almeno due settimane prima e due dopo l’intervento di addominoplastica non assumere acido acetil salicilico (contenuto ad esempio nella comune Aspirina).

addominoplastica addome femminile

Come si svolge l’intervento di addominoplastica

Bisogna sapere che l’intervento di addominoplastica, siccome coinvolge un’area abbastanza grande del corpo, anche in relazione alla quantità di tessuto che dovrà essere eliminato, origina anche una cicatrice di una certa importanza e, anche se il chirurgo avrà la cura di minimizzare poi la visibilità della stessa, è importante capire che si dovranno avere delle accortezze e si avranno delle limitazioni nei movimenti e nelle posizioni da assumere.

Si dovranno infatti mantenere per almeno una quindicina di giorni le fasce di compressione e non si potrà tornare a fare attività fisica per almeno dieci settimane. Le cicatrici lasciate normalmente nell’intervento di addominoplastica sono una attorno all’ombelico e l’altra lungo la piega addominale.

Post Operatorio nell’addominoplastica

Dopo l’intervento al paziente viene posizionato un bendaggio elastico che ha diverse funzioni e cioè quella di contenere il gonfiore e anche di cercare di favorire una postura più corretta possibile durante il periodo post operatorio.

La ripresa del paziente è pressochè immediata, esso viene infatti fatto camminare subito nelle prime ore dopo l’intervento di addominoplastica, anche per favorire la corretta ripresa della circolazione del sangue.

Nelle ore seguenti l’intervento di addominoplastica, saranno rimossi i drenaggi inseriti per far defluire delle eventuali raccolte di siero e il paziente dovrà osservare alcune accortezze come rimanere a riposo e naturalmente assumere i farmaci necessari.